Arie
Duety...
Opery
Kantaty
Kompozytorzy
Switch to English

Aria: Teneste la promessa

Kompozytor: Verdi Giuseppe

Opera: Traviata

Rola: Violetta Valery (Sopran)

Ścignij darmowe partytury: "Teneste la promessa" PDF
Violetta dorme sul letto. Annina, seduta presso il caminetto, è pure addormentata

VIOLETTA
destandosi
Annina?

ANNINA
svegliandosi confusa
Comandate?

VIOLETTA
Dormivi, poveretta?

ANNINA
Sì, perdonate.

VIOLETTA
Dammi d'acqua un sorso.
Annina eseguisce
Osserva, è pieno il giorno?

ANNINA
Son sett'ore.

VIOLETTA
Dà accesso a un po' di luce

ANNINA
Apre le imposte e guarda nella via
Il signor di Grenvil!

VIOLETTA
Oh, il vero amico!
Alzar mi vo' m'aita.

Si rialza e ricade; poi, sostenuta da Annina, va lentamente verso il canapé, ed il Dottore entra in tempo per assisterla ad adagiarsi. Annina vi aggiunge dei cuscini

VIOLETTA
Quanta bontà pensaste a me per tempo!

DOTTORE
Le tocca il polso
Or, come vi sentite?

VIOLETTA
Soffre il mio corpo, ma tranquilla ho l'alma.
Mi confortò iersera un pio ministro.
Religione è sollievo a' sofferenti.

DOTTORE
E questa notte?

VIOLETTA
Ebbi tranquillo il sonno.

DOTTORE
Coraggio adunque la convalescenza
Non è lontana

VIOLETTA
Oh, la bugia pietosa
A' medici è concessa

DOTTORE
stringendole la mano
Addio a più tardi.

VIOLETTA
Non mi scordate.

ANNINA
piano al Dottore accompagnandolo
Come va, signore?

DOTTORE
piano a parte
La tisi non le accorda che poche ore.

Esce

ANNINA
Or fate cor.

VIOLETTA
Giorno di festa è questo?

ANNINA
Tutta Parigi impazza è carnevale

VIOLETTA
Ah, nel comun tripudio, sallo il cielo
Quanti infelici soffron! Quale somma
V'ha in quello stipo?
indicandolo

ANNINA
L'apre e conta
Venti luigi.

VIOLETTA
Dieci ne reca ai poveri tu stessa.

ANNINA
Poco rimanvi allora

VIOLETTA
Oh, mi sarà bastante;
Cerca poscia mie lettere.

VIOLETTA
Nulla occorrà... sollecita, se puoi

VIOLETTA
Trae dal seno una lettera
"Teneste la promessa... la disfida
Ebbe luogo! il barone fu ferito,
Però migliora Alfredo
È in stranio suolo; il vostro sacrifizio
Io stesso gli ho svelato;
Egli a voi tornerà pel suo perdono;
Io pur verrò. Curatevi... meritate
Un avvenir migliore. -
Giorgio Germont".
desolata
È tardi!
Si alza
Attendo, attendo né a me giungon mai! . . .
Si guarda allo specchio
Oh, come son mutata!
Ma il dottore a sperar pure m'esorta!
Ah, con tal morbo ogni speranza è morta.
Addio, del passato bei sogni ridenti,
Le rose del volto già son pallenti;
L'amore d'Alfredo pur esso mi manca,
Conforto, sostegno dell'anima stanca
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio,
Or tutto finì.
Le gioie, i dolori tra poco avran fine,
La tomba ai mortali di tutto è confine!
Non lagrima o fiore avrà la mia fossa,
Non croce col nome che copra quest'ossa!
Ah, della traviata sorridi al desio;
A lei, deh, perdona; tu accoglila, o Dio.
Or tutto finì!
Ah! dagli scanni eterci. Mina. Aroldo. VerdiNon fu sogno. Giselda. Lombardczycy na pierwszej krucjacie. VerdiCaro nome. Gilda. Rigoletto. VerdiMerci, jeunes amies (Mercé, dilette amiche). La Duchesse Hélène (La Duchessa Elena). Nieszpory sycylijskie. VerdiAh, fors'e è lui...Sempre libera. Violetta Valery. Traviata. VerdiMorrò, ma prima in grazia. Amelia. Bal maskowy. VerdiSalve Maria. Giselda. Lombardczycy na pierwszej krucjacie. VerdiVola talor dal carcere. Gulnara. Korsarz. VerdiUna macchia è qui tuttora!. Lady Macbeth. Makbet. VerdiViens à nous, Dieu tutelaire (Deh! tu calma, o Dio possente). La Duchesse Hélène (La Duchessa Elena). Nieszpory sycylijskie. Verdi