Arie
Duety...
Opery
Kantaty
Kompozytorzy
Switch to English

Trio: Non abbiate paura

Kompozytor: Donizetti Gaetano

Opera: Don Pasquale

Rola: Dr Malatesta (Baryton)

Rola: Norina (Sopran)

Rola: Don Pasquale (Bas)

Przepraszamy, ale nie mamy jeszcze osobnej partytury dla tej części, ale możesz pobrać pełną partyturę tej opery i ręcznie znaleźć to, czego szukasz.

Partie wokalne

"Don Pasquale" PDF 12Mb "Don Pasquale" PDF 12Mb "Don Pasquale" PDF 13Mb "Don Pasquale" PDF 18Mb "Don Pasquale" PDF 19Mb "Don Pasquale" PDF 21Mb

Partytury na orkiestrę

"Don Pasquale" PDF 9Mb "Don Pasquale" PDF 10Mb "Don Pasquale" PDF 13Mb

MALATESTA
a Norina
Non abbiate paura, è Don Pasquale,
padrone e amico mio, il re dei galantuomini.

Don Pasquale si confonde in inchini

MALATESTA
a Norina
Rispondete al saluto.

NORINA
fa una riverenza senza guardare Don Pasquale
Grazie, serva.

DON PASQUALE
(O ciel, the piè, che bella mano!)

MALATESTA
(È già cotto a quest'ora.)

NORINA
(Oh, che baggiano!)

MALATESTA
a Don Pasquale
Che ne dite?

DON PASQUALE
(È un incanto; ma, quel velo...)

MALATESTA
Non oseris, son certo,
a sembiante scoperto
parlare a un uom.
Prima l'interrogate,
vedete se nei gusti v'incontrate,
poscia vedrem.

DON PASQUALE
(Capisco.Andiam, coraggio.)
a Norina
Posto che ho l'avvantaggio...
s'imbroglia
Anzi il signor fratello...
il dottor Malatesta...cioè voleva dir...

MALATESTA
(Perde la testa.)
a Norina
Rispondete.

NORINA
avanzandosi e facendo la riverenza
Son serva, mille grazie.

DON PASQUALE
s'alza e corrisponde, puoi siede di nuovo, a Norina
Volea dir che alla sera
la signora amerà la compagnia.

NORINA
Nient' affatto: al convento
si stava sempre sole.

DON PASQUALE
Qualche volta al teatro?

NORINA
Non so che cosa sia, nè saper bramo.

DON PASQUALE
Sentimenti ch'io lodo.
Ma il tempo, uopo è passarlo in qualche modo.

NORINA
Cucire, ricamar, far la calzetta,
badare alla cucina:
il tempo passa presto.

MALATESTA
(Ah, malandrina!)

DON PASQUALE
agitandosi sulla sedia
(Fa proprio al caso mio!)
al Dottore
Quel vel per carità!

MALATESTA
a Norina
Cara Sofronia,
rimovete quel velo.

NORINA
vergognandosi
Non oso...in faccia a un uom.

MALATESTA
Ve lo comando.

NORINA
Obbedisco, fratel.
si toglie il velo